“Sono molto contento per l’esito positivo dell’incontro a Roma tra Rosario Crocetta e il Pd. La decisione di convergere e di costruire una coalizione forte, ci fa superare le incertezze della vigilia e conferma l’utilità dell’ iniziativa portata avanti un questi giorni, anche grazie al lavoro caparbio del segretario regionale del Pd Fausto Raciti, per rivendicare la necessità di un accordo largo che comprendesse il contributo del presidente Crocetta”.

Lo ha detto l’assessore regionale all’Agricoltura Antonello Cracolici a proposito della notizia di un’intesa, anche con il Presidente della Regione Rosario Crocetta, sulla candidatura del rettore dell’ Università di Palermo Fabrizio Micari.

“Un grande risultato che rafforza il centrosinistra in Sicilia e lo schema che vede nella convergenza tra progressisti, riformisti e moderati, una proposta politica competitiva – ha aggiunto -. Adesso abbiamo le carte in regola per sostenere insieme una candidatura di altissimo livello alla presidenza della regione e scongiurare il rischio di consegnare la Sicilia ai populismi rappresentati dal Movimento 5 stelle e dal centrodestra a trazione fascista. Nella terra dell’accoglienza e della tolleranza, il fatto che il presidente della regione siciliana rischi di essere il presidente più di destra che l’Italia possa esprimere rappresenta un’ipotesi agghiacciante”.

Leggi anche: Spunta il ticket Micari – La Via, i socialisti chiedono immediato vertice di coalizione

Micari insiste, ‘Stiamo andando avanti e sono fiducioso, serve campo largo’

“Micari unico candidato in grado di trasformare la Sicilia”, il Pd di Palermo indica la strada agli elettori”

Parti sociali contro la candidatura Micari, ‘Contraddice lo statuto Universitario