“Desidero esprimere a nome mio e di tutto il sindacato l’apprezzamento per l’iniziativa dei vertici dell’Amat, che stamattina hanno fatto affiggere su trenta vetture delle linee 101 e 102 un adesivo con la foto del borseggiatore Salvatore Romeo e la scritta ‘Non ti vogliamo sui nostri bus’, per mettere in guardia gli utenti che si servono del trasporto pubblico urbano”.
A dirlo è Carlo Cataldi, coordinatore regionale dei Cobas Lavoro Privato settore Trasporti, che invita la società di via Roccazzo “a proseguire sulla strada di una costante tutela di passeggeri e personale”.  
“Anche gli autisti – sottolinea Cataldi – sono sempre più spesso nel mirino dei delinquenti. Aggressioni, atti di vandalismo e furti vanno scoraggiati puntando sia sulla prevenzione sia sulla collaborazione tra utenti e personale. Il servizio di trasporto pubblico è un bene comune che va difeso da tutti i palermitani onesti”.