Un progetto per il rilancio urbano dell’area di Ballarò. L’Area della cittadinanza sociale – Settore Servizi Socio-Assistenziali – del Comune di Palermo ha presentato, nell’ambito del Programma “Urban Innovative Action (UIA) initiatives” pubblicato dall’Unione Europea Fondo Europeo di Sviluppo Regionale, la proposta progettuale URLab Urban Regeneration Lab: un processo innovativo che integra community building, partecipazione, incubazione diffusa e rigenerazione degli spazi per sviluppare l’economia di quartieri disagiati).

In particolare, il progetto sperimenterà un modello innovativo di intervento per lo sviluppo economico dei quartieri di Ballarò e Danissini, attraverso la promozione di start-up soprattutto del settore turistico nell’ottica di uno sviluppo del territorio riconosciuto come patrimonio mondiale Unesco.

Il progetto è nato da un percorso di co-progettazione che il Comune ha intrapreso insieme a una cordata di soggetti della realtà cittadina che si occupano di sviluppo territoriale, di problematiche sociali e di start-up di impresa: il Consorzio ARCA (capofila del partenariato locale), l’Istituto Don Calabria, NEXT Nuove Energie X il Territorio,
Arciragazzi Sicilia, CLAC, Istituto di formazione politica Pedro Arrupe, Associazione Le Onde onlus, Inventareinsieme onlus.

“La presentazione del progetto URLab – hanno dichiarato l’assessora alla Cittadinana sociale Agnese Ciulla e il sindaco Leoluca Orlando – rappresenta un elemento importante nel percorso di collaborazione e coprogettazione che l’amministrazione sta mettendo in atto per attivare processi innovativi e reti per la realizzazione di efficienti
politiche di sviluppo urbano sostenibile, di innovazione sociale e tecnologica e di cultura d’impresa, nei quartieri disagiati della città. È un percorso iniziato prima di questa esperienza e che speriamo prosegua oltre, con sempre maggiore sinergia fra pubblico e privato”.