Un secondo bando per cantieri lavoro in Sicilia per un valore di ulteriori 50 milioni di euro, destinato a 20 mila utenti.

Lo ha annunciato l’assessore regionale al lavoro Ester Bonafede in una conferenza stampa congiunta con il Presidente della Regione Rosario Crocetta.

Si tratta – ha commentato Crocetta – di una forma di contributo per la disoccupazione che, però, in Skicilia d’ora in poi sarà dato solo a fronte di una prestazione lavorativa di pubblica utilità. Quindi faremo nuovi cantieri di servizio. Interveniamo su una questione sociale. Sappiamo che sono forme di sostegno insufficienti ma le riteniamo misure di lotta alla povertà”.

Spiega meglio l’assessore regionale al welfare Ester Bonafede “Si tratta di una nuova direttiva per nuovi cantieri di servizio della durata di tre mesi. Serve a dare una boccata d’ossigeno alle fasce deboli e al contempo ad offrire servizi ai comuni siciliani. Forniremo una scheda criteri specifici sulle caratteristiche degli aventi diritto. Il bando prevede che entro 30 giorni i comuni potranno presentare le schede progettuali. Alla fine dovranno rendicontare le attività di cantiere. Contiamo di partire già a settembre”.

Leggi il testo integrale della direttiva che indica i criteri con i quali predisporre il bando dei cantieri di servizio.

clap