“Mentre il medico studia la cura, il malato se ne va”. Recita così un vecchio proverbio siciliano. In questo caso il medico è il segretario regionale del Pd Fausto Raciti e il malato il Presidente della Regione Rosario Crocetta.

Raciti è ancora in piena fase di consultazioni per stabilire la coalizione come da mandato datogli dal partito e scegliere il candidato presidente della Regione subito dopo e nelle sue consultazione sta ascoltando tutti. proprio Crocetta lo ha lasciato per ultimo, perchè vuole avere le idee chiare prima di affrontare l’argomento con il presidente uscente e che ha detto cento volte di volersi ricandidare. il tema sarebbe la partecipazione alla coalizione della sua formazione ‘Riparte Sicilia’-.

Ma mentre Raciti ‘consulta’ Crocetta non sta ad aspettare lui e nelle grandi città siciliane sono già comparsi i manifesti con le gigantografie del Presidente della Regione.

Lui è già in campagna elettorale come dicono in maniera chiara i manifesti. Le foto sono state scattate a Palermo e Catania ma le gigantografie stanno comparendo pian piano in tutte le città siciliane.

Ed a sorpresa non è la nuova formazione presentata in pompa magna nelle scorse settimane a campeggiare sui manifesti. Riparte Sicilia sembra scomparsa. torna, invece, Il Megafono – Lista Crocetta, la formazione che lo accompagnò all’elezione nel 2012.

Si profila sempre di più una rivincita proprio del 2012 con gli stessi candidati per lo stesso posto, la Presidenza della Regione. E il Pd? primo poi arriverà anche il Pd, in qualche modo, a fare una scelta.

Leggi anche

Una cabina di regia per le regionali, al via le consultazioni Pd

Musumeci incassa il sostegno di Meloni

Cancelleri in campagna elettorale, parte il tour