Si intitola “Il prete che si è fatto la sua religione” un servizio de Le Iene mendato in onda ieri sera.
Il prete in questione è il palermitano Don Alessandro Minutella, richiamato al silenzio dall’arcivescovo di Palermo che gli ha impedito di dire messa e lo ha allontanato dalla parrocchia di Romagnolo in cui accorrevano migliaia di fedeli per parlare con lui, protagonista, a suo dire, di locuzioni interiori con la Madonna, San Giuseppe e Padre Pio.

Lo scontro con la Chiesa è nato dalle posizioni di Minutella che ha definito la Chiesa stessa “Una multinazionale della menzogna, prostituta indegna!”.

Per Minutella, Papa Bergoglio sarebbe poi un adepto delle logge massoniche sataniste piazzato a Roma per distruggere la Chiesa.

Eppure sono moltissime le persone a credere alle parole di Don Minutella, che è stato rintracciato dall’inviato Cristiano Pasca che ha scoperto l’esistenza di una casa dove vivono un gruppo di ragazze che sarebbero le ‘suore minutelliane‘, ordinate da Don Alessandro, come dimostrato alcune foto mandate in onda.

Pasca ha intervistato anche il padre di una delle ragazze che ha raccontato, con disperazione, di non riuscire a parlare con la figlia da almeno 3 anni, assorbita com’è interamente, dal suo progetto di fede accanto a Don Minutella il quale le avrebbe detto che la famiglia altro non sarebbe che “una tentazione del demonio”. La ragazza avrebbe tagliato definitivamente i rapporti con amici e parenti.

GUARDA IL SERVIZIO DE LE IENE