Solo seicento tirocini confermati, mille annullati (gli 800 del 5 agosto e 200 del 14 luglio considerati irregolari per requisiti) come annullato anche il terzo click day che era previsto a settembre. Annullamento anche il il bando del 18 agosto varato dall’allora dirigente genereale Anna Rosa Corsello ed una nuova procedura per assegnate complessivamente i 1000 tirocini annullati e gli 800 ancora in palio.

E’ questa la soluzione alla quale sta lavorando il Presidente della Regione che ha convocato a palazzo d’Orleans un nuovo vertice sul Piano Giovani.

Rosario Crocetta ha riunito l’assessore alla Formazione Nelli Scilabra, il neo dirigente del dipartimento insediatosi ieri Gianni Silvia e i funzionari di Sicilia e-Servizi per definire la nuova procedura di selezione dei tirocini dopo il flop day del 5 agosto. Il governo, come anticipato ieri dalla Scilabra durante l’audizione in commissione Lavoro all’Ars, riproporrà il sistema a sportello del click day, con accorgimenti tecnici di sicurezza.

L’assistenza tecnica non cambia, resta in carico ad Italia Lavoro ed Ett informatica ma con la supervisione di Sicilia e Servizi. Italia Lavoro ed Ett saranno coinvolte nella nuova procedura di selezione per i tirocini del Piano Giovani. In realtà, il governatore Rosario Crocetta pensa a una “click week”, ovvero una intera settimana durante la quale la procedura possa consentire ai giovani di registrarsi on line nell’arco di più giornate ed incrociare domanda ed offerta senza che sci siano termini temporali troppo stretti e dunque evitando flop all’accesso come avvenuto il 5 agosto.

Per Crocetta la prosecuzione del rapporto con Ett, responsabile secondo la relazione di Sicilia e servizi del flop day del 5 agosto, è una sorta di “risarcimento” da parte della società ligure titolare del software nei confronti della Regione. insomma una procedura più lunga al posto del solo terzo click day per la quale la Ett non dovrebbe ottenere alcun pagamento aggiuntivo dalla Regione e da Italia Lavoro.