“Garantire la continuità amministrativa mettendo gli studenti al centro del mio mandato”: a dichiararlo durante l’insediamento è Roberto Rizzo, 53 anni e dirigente regionale, che il presidente della Regione siciliana Rosario Crocetta con decreto numero 488, del 19 settembre 2017, ha nominato commissario straordinario dell’Ersu Palermo, fino alla data della ricostituzione dell’ordinario organo di gestione.

“In questi mesi – ha continuato il commissario straordinario – lavorerò soprattutto per migliorare le performance dell’Ersu sia nella quantità e qualità dei servizi che – soprattutto – sui tempi di erogazione dei benefici per non togliere energie agli studenti e alle famiglie in un momento di così particolare congiuntura economica”. “La mia azione – ha poi sottolineato Roberto Rizzo – cercherà anche di incentivare percorsi di internazionalizzazione della formazione degli studenti universitari attraverso l’attivazione di ogni possibile forma di sostegno”. Infine, il nuovo responsabile dell’Ersu ha evidenziato che “intende ascoltare gli studenti direttamente e attraverso l’incontro delle loro stesse rappresentanze calendarizzando appositi incontri”.

Il dottor Roberto Rizzo sostituisce il professor Alberto Firenze, docente dell’Università degli Studi di Palermo, il cui mandato triennale di presidente Ersu Palermo era giunto al termine nei giorni scorsi.

Il Consiglio di amministrazione dell’Ersu prevede, a regime, un presidente nominato dal presidente della Regione, un rappresentante eletto dai docenti e ricercatori e un rappresentante eletto dagli studenti universitari e Afam (conservatori e accademie delle belle arti).