“Un gruppo di imprenditori palermitani sarebbe interessato all’acquisto del Palermo Calcio proprio mentre il presidente, Maurizio Zamparini, starebbe trattando la cessione della società di viale del Fante a una cordata statunitense”.

Il candidato sindaco Fabrizio Ferrandelli commenta la notizia anticipata da BlogSicilia di un possibile azionariato diffuso per il Palermo calcio la quale sta pensando una cordata di imprenditori confindustriali palermitani che starebbe rilevando la squadra da Maurizio Zamparini.

“L’idea di un Palermo finalmente in mano ai palermitani – scrive Ferrandelli su facebook – potrebbe rappresentare una importante opportunità per lo sviluppo del territorio: è questa l’imprenditoria che serve alla città. La passione e il coinvolgimento che un azionariato diffuso, popolare e aperto porterebbero al Palermo e, di riflesso, all’intera città, sono oggi indispensabili per tornare a dare le giuste motivazioni ai tifosi che, nonostante le difficoltà, hanno sempre dimostrato di avere a cuore i propri colori”.

“Grazie al calcio, e allo sport in generale, si trasmettono valori di uguaglianza e rispetto – aggiounge il candidato sindaco – si azzerano le differenze sociali e culturali, si impara a fare gruppo e perseguire obiettivi comuni. Negli ultimi anni la squadra ha avuto una proprietà spesso lontana dalla città e gli ultimi risultati sul campo stanno dimostrando che è arrivato il momento di cambiare: è ora che il Palermo smetta di essere una colonia e torni ad essere in mano a chi per amore ne vorrebbe soltanto il suo bene”.