E’ stato siglato l’accordo regionale per la salvaguardia occupazionale dei lavoratori della Formazione professionale. Ad apporre la sigla sul documento sono stati i rappresentanti delle quattro sigle sindacali Cgil, Cisl, Uil e Snals, firmatarie del Contratto collettivo nazionale del lavoro, e quelli dei due enti di formazione Forma Sicilia e Cenfop Sicilia.

“Esprimo la mia soddisfazione – ha dichiarato l’assessore regionale alla Formazione professionale e all’Istruzione, Bruno Marziano – per l’accordo. Questo documento sancisce un impegno di tutti i soggetti a far si che tramite l’Avviso 8 possa essere regolamentato l’assorbimento dei lavoratori dell’albo, limitando le assunzioni esterne ai casi in cui non si trovino le professionalità”.

“Il mio auspicio, adesso, è che in attesa che tale accordo diventi trilaterale sottoposto alla Regione – aggiunge Marziano – possa essere condiviso dalle altre sigle sindacali non firmatarie del CCNL, altre associazioni di enti, affinché emerga una condivisione nel territorio verso il superamento delle criticità nel mondo della formazione. In particolare, appunto, quelle che riguardano l’assorbimento dei lavoratori e la gestione dei nuovi avvisi”.

“Confermo al mia disponibilità – conclude – ad assumere tutte le iniziative necessarie e nei prossimi giorni convocherò tutte le parti per condividere il testo dell’accordo”.

Resta il grande tema dell’ampliamento della platea firmataria dell’accordo che se restasse confinato a due soli Enti produrrebbe effetti modsti sulla reale ri occupazione dei formatori.