In Sicilia su 47 mila tirocini attivati, soltanto il 5% si sono conlcusi con la firma di un contratto di lavoro per un totale di 2.341 giovani. Numeri ben lontani dalla Lombardia, dove su 36 mila tirocini sono stati assunti circa 30 mila giovani, pari all’84% .

Sono i dati relativi all’aggiornamento del programma Garanzia giovani. I tirocini già partiti nell’Isola sono ancora una minima parte, se si considera che, al netto delle rinunce, sono 147.912 le adesioni al programma.La Sicilia è al primo posto come numero di adesioni, con il 15% del totale delle richieste.

Nei giorni scorsi l’assessore regionale al Lavoro, Gianluca Micchichè ha affermato: “Sono stati pagati quasi il 100 per cento dei tirocini completati il 31 gennaio. Alcuni problemi sono stati riscontrati con Palermo e Trapani”. Parole che hanno scatenato l’ira dei tirocinanti del piano Garanzia Giovani sui social network.

La rabbia del popolo siciliano di Garanzia giovani è montata in particolare su Facebook: il gruppo “Tirocinanti Garanzia Giovani Sicilia” conta quasi 11 mila partecipanti. Sono tantissimi infatti che, ad oggi, dichiarano di non aver ricevuto un solo euro dopo mesi di lavoro o di essere molto indietro con le retribuzioni. Le cause che gli addetti agli sportelli hanno riferito ai giovani si riferiscono a problemi burocratici ma anche a ritardi nell’erogazione delle somme per procedere ai pagamenti.