“Già nei giorni scorsi ho chiesto ai direttori generali delle Aziende sanitarie siciliane di verificare i requisiti dei direttori amministrativi e sanitari che sono stati nominati. Nel frattempo un altro ‘giro di vite’ riguarda gli stessi direttori generali: gli uffici dell’assessorato stanno procedendo alle verifiche sui loro requisiti”.

Lo annuncia l’assessore regionale alla salute Baldo Gucciardi in risposta alle denunce di stampa delle ultime settimane ed alle revoche con relative denunce di alcuni direttori che sembrerebbero privi di titoli.

Della vicenda forse già la prossima settimana potrebbe occuparsi anche la Commissione sanità del’Ars ma il presidente Pippo Digiacomo interviene già oggi anche lui “Da mesi continuano a pervenire sulla mia scrivania – dice – rilievi e contestazioni su affidamenti ‘controversi’ di incarichi di dirigenza in Asp e aziende siciliane, ma non intendo trasformare la commissione Sanità in un’aula di tribunale. Ricordo che il reclutamento e il controllo dei titoli è nella responsabilità esclusiva dei Dirigenti Generali, e deve avvenire prima del conferimento dell’incarico”.

“Pertanto – conclude – è auspicabile la nomina di professionisti con curricula non passibili di contestazione, anche per non dare l’idea al Ministero e all’opinione pubblica che siamo sempre i ‘soliti siciliani’, quelli che ‘poi le carte si aggiustano’, anche quando si tratta della la salute delle persone. Spero che la vicenda si chiuda presto, che i dubbi siano fugati e che tali episodi non si ripetano più”.