Per la terza tappa de “Il Palazzo di Natale”, la manifestazione promossa da varie associazioni del territorio con il patrocinio del comune di Bagheria, arriva la musica nella sala Borremans con le chitarre e le voci di Gaetano Cangialosi e Andrea Miccoli, giovani cantautori e musicisti che si esibiranno venerdì 8 dicembre alle 18 in concerto, proponendo un repertorio che va da cover di grandi successi a loro pezzi originali.

Cantautori ed interpreti di una nuova generazione Gaetano Cangialosi & Andrea Miccoli Live, un duo chitarra e voce che da maggio scorso propone un progetto fondato sul principio di far rivivere le canzoni nella loro natura più intima, il duo interpreta i grandi successi del pop italiano ed internazionale come se fossero canzoni appena nate. Da maggio a settembre sono stati diversi i luoghi della Sicilia che hanno raggiunto per esibirsi. Questo concerto sarà un’ottima occasione per conoscerli. Non mancheranno le canzoni inedite e le canzoni che dipingeranno un inevitabile sfondo natalizio.

Sabato 9 dicembre, alle ore 18,30, nella sala Borremans di palazzo Butera, il concerto jazz de L’Officina del Jazz con la partecipazione di Fabio Nicosia piano, Gaia Biondovoce, Andrea Chentrens,batteria e Luca De Lorenzo, contrabbasso.
Una fucina itinerante di musicisti che narrano il proprio vissuto e la propria personalità artistica attraverso una musica contemporanea che si nutre di “trascorso”.

L’improvvisazione, la sorpresa, elementi senza i quali nessun concetto melodico e armonico potrebbe essere definito “Jazz”.

Domenica 10 dicembre alle 18, si esibirà in concerto il ventenne Leonardo Di Cara, in arte Tarasca, seguito dal duo Giulio Cerami&Sofia Passante.

Tarascal con la sua chitarra ci presenterà parte del suo prossimo laovor e le canzoni che l’hanno da sempre influenzato. Dal cantautorato siciliano dei Tinturia alle rime graffianti di Caparezza, Tarasca ha fatto un grande lavoro creando uno stile e una metrica che lo contraddistingue.

Lo stesso giorno e stesso luogo, a seguire, si esibiranno Giulio Cerami e Sofia Passanante, un set acustico il cui fondo sonoro sarà dipinto da standard blues e Jazz. Giulio Cerami creerà con la sua chitarra un tappeto ideale per l’improvvisazione e per la voce soul di Sofia Passanante.