Un Teatro che si muove dalla sua sede, che riempie nuovi spazi, che coinvolge grandi artisti come Toquinho e Paolo Fresu. Un’estate in musica tutta da vivere, quella del Teatro Massimo di Palermo, che prevede la partecipazione di tutti i complessi artistici (Orchestra, Coro, Corpo di ballo) e che venerdì 1 luglio vedrà un’anteprima di eccezione fuori sede con un grande concerto a Firenze, a piazza Santa Croce, con la direzione del grande Placido Domingo e Il Volo.

Reduce dai successi della tournée in Oman, l’Orchestra è stata chiamata a Firenze per accompagnare l’esibizione dei “tre tenori” amatissimi dal pubblico.

Un’anteprima straordinaria della stagione estiva “Summerwhere” che comincia il 7 luglio con il primo di quattro appuntamenti nell’atrio della Biblioteca comunale di Casa Professa intitolati “Ricordando il futuro” e liberamente ispirati alle Lezioni americane di Italo Calvino, tutti alle 21.30.

Un format, già sperimentato l’anno scorso, che prevede la breve lectio magistralis di una personalità della cultura e poi il concerto. Il primo appuntamento, il 7 luglio, è con “Leggerezza–Mozart”, introdotto dal docente di Politiche sociali a Oxford, scrittore e opinionista televisivo Emanuele Ferragina, direttore Alessandro Cadario, al pianoforte Sinforosa Petralia, in programma Eine kleine Nachtmusik, l’Ouverture dal Flauto Magico, il Concerto per pianoforte e orchestra n. 9 in Mi bemolle maggiore K 271 “Jeunehomme”, la Sinfonia n. 40 in sol minore K 550.

Gli appuntamenti con “Ricordando il futuro” proseguono il 16 luglio con “Rapidità–Rossini”, introduce il direttore di Radio3 Marino Sinibaldi, direttore Diego Dini Ciacci, al fagotto Giuseppe Davì e un programma di irresistibili overture: da Il Signor Bruschino, Il Barbiere di Siviglia, La Cenerentola, L’Italiana in Algeri. E poi il concerto per fagotto e orchestra.

Si torna alla Biblioteca comunale il 22 luglio con “Esattezza–Bach”, introduce il matematico Piergiorgio Odifreddi (che torna dopo il grande successo della scorsa edizione), direttore Ignazio Maria Schifani, in programma i Contrappunti dall’Arte della Fuga BWV 1080, la Suite n. 3 in Re maggiore BWV 1068, il Concerto Brandeburghese n. 3 BWV 1048.

Quarto e ultimo appuntamento alla Biblioteca comunale con “Visibilità-Brahms”, introduce lo storico d’arte Tomaso Montanari, direttore Victor Aviat, in programma una selezione delle Danze ungheresi e la Sinfonia n 4 in mi minore op 98.
“Con grande piacere – dicono il sindaco-presidente Leoluca Orlando e il sovrintendente Francesco Giambrone – riportiamo la musica in uno spazio bellissimo e pieno di memorie come l’atrio della Biblioteca Comunale a Casa Professa, grazie a un’importante collaborazione con l’assessorato alla Cultura e con il Sistema Bibliotecario del Comune. Uno spazio che è da sempre tra quelli molto amati dai palermitani e che certamente piacerà moltissimo anche ai turisti. È questa una delle chicche di una stagione pensata per offrire nella città e nel territorio un ampio ventaglio di proposte per diversi desideri e gusti culturali, come è nella politica di questo teatro, un teatro aperto alle diverse sollecitazioni, senza preclusioni di genere”.

“La sfida – dice il direttore artistico, Oscar Pizzo – è stata quella di coinvolgere in tutti i progetti il Coro, l’Orchestra e il Corpo di ballo del Teatro Massimo, anche con gli artisti esterni di caratura internazionale. Così quest’anno succede per Toquinho, per Fresu, per i protagonisti della serate a Casa Professa. Il programma unisce alla musica di alto repertorio lirico, sinfonico e corale, come Traviata e Rossini, una proposta più vasta e popolare”.

L’8 e il 9 luglio, alle 21.30, il Teatro Massimo si animerà per una Soirée rossiniana: le diverse sale del Teatro saranno riempite e attraversate dalla musica di Rossini per una specialissima visita guidata. Gli spettatori potranno godere delle sale del teatro dove si alterneranno, quasi a sorpresa, il Coro e i solisti del Teatro Massimo. Direttore, Pietro Monti.
Il 12 luglio, invece, alle 21.30, primo appuntamento al Teatro di Verdura (in collaborazione con il Brass Group) con Toquinho in concerto con l’Orchestra e il Coro del Teatro Massimo e con il filicornista Vito Giordano. Direttore Aldo Brizzi. Serata che sarà replicata, in collaborazione con l’assessorato al Turismo della Regione siciliana, al Teatro Greco di Taormina il 17 luglio per il cartellone “Anfiteatro Sicilia” già presentato ieri. Nello stesso cartellone, che per la prima volta vede insieme i teatri pubblici di lirica e di prosa, c’è un’altra grande serata, il 13 luglio, al Teatro Greco di Segesta alle 20.30 con “Almost Blue”, con il grande Paolo Fresu alla tromba, al pianoforte Roberto Cipelli, Alberto Maniaci a dirigere l’orchestra del Teatro Massimo. In programma l’Adagio di Samuel Barber e una selezione di pezzi di Chet Baker, da Quiet now alla Voce del silenzio.

Sempre inserita in “Anfiteatro Sicilia” c’è “Traviata” coprodotta dal Teatro Massimo e dal Teatro Bellini di Catania, che debutta il 16 luglio al Teatro antico di Taormina e poi replicherà ancora il 19 e il 21 luglio, con il soprano star Desirée Rancatore, la regia di Massimo Gasperon e Jordi Renacer sul podio.

Infine, il 4 agosto alle 21.30, appuntamento con il Corpo di Ballo e l’Orchestra del Teatro Massimo per “Waiting for Ravel–Bolero”, una serata speciale con nuove produzioni appositamente commissionate ai più interessanti coreografi della scena internazionale, che culminerà nel Bolero di Ravel. Direttore Farhad Mahani, coreografie di Fabrizio Monteverde (coreografo residente del Teatro Massimo per il 2016) Anna Manes, Valerio Longo, Diego Tortelli; musiche di Maurice Ravel, Gavin Bryars, Sergej Prokof’ev, Mauro Di Pietri, Johann Johannsson.

Biglietti:
Spettacoli al Teatro di Verdura: su www.teatromassimo.it o alla biglietteria del Teatro Massimo (tutti i giorni dalle 9.30 alle 18). Nei giorni di spettacolo anche al botteghino del Teatro di Verdura da un’ora prima dell’inizio.
Spettacoli all’Atrio della Biblioteca comunale: biglietteria del Teatro Massimo (tutti i giorni dalle 9.30 alle 18).
Spettacoli al Teatro Greco di Taormina e al Teatro di Segesta: su www.teatromassimo.it e al botteghino del Teatro Massimo (tutti i giorni dalle 9.30 alle 18)