Scelta a sorpresa per la ‘Lega – Noi con Salvini’ che in assenza di un candidato c he sia espressione diretta del centrodestra palermitano, decide di puntare su un nome diverso da quello proposto dal resto della possibile coalizione allontanandosi, almeno a Palermo, da Forza Italia, partiti e movimenti d’area.

Se gli azzurri provano, infatti, a riavvicinarsi a Fabrizio Ferrandeli anche senza simbolo per dar vita ad un listone, così come sembra stia facendo il Pd dal lato opposto con Orlando, i salviniani, invece, non ci stanno.

La scelta, dunque, cade su un giovane che si definisce lui stesso outsider: Ismaele La Vardera. una scelta inattesa che è maturata proprio in queste ore.

Tutto sarebbe nato da un confronto fra il coordinatore locale Alessandro Pagano e il leader della Lega Matteo Salvini, Pagano avrebbe parlaro di La Vardera come di un giovane che rispecchia valori, entusiasmo e nuovo modo di fare politica e salvini avrebbe detto di sì.

La Vardera resta un candidato espressione della società civile con la sua lista civica ma la Lega sarebbe pronta ad un endorsment tanto che La Vardera ha appena incontrato alla Camera dei deputati Matteo Salvini che aveva già annunciato, poco prima, la sua scelta di puntare proprio sul giovane.

“Predo atto di questo endorsment – dice La Vardera a BlogSicilia – ho incontrato con piacere Salvini ma adesso riporterò al gruppo che mi sostiene quanto ci siamo detti”.

Dunque La Vardera non parla di un accordo già chiuso ma gkli estremi sembrano esserci tutti