Dopo 50 anni, per la celebrazione dell’anniversario, torna alla ribalta uno dei più grandi trionfi del cinema italiano che ha esportato l’immagine della Sicilia nel mondo, con “C’era una volta in Sicilia: I 50 anni del Gattopardo”.

Dal 6 dicembre 2013 al 6 febbraio 2014, infatti, una mostra multimediale, a Palazzo dei Normanni di Palermo, permetterà ai visitatori di intraprendere un percorso tra il romanzo di Giuseppe Tomasi di Lampedusa e il film lanciato da Luchino Visconti nel 1963. Una sorta di viaggio nel racconto della genesi e dello svolgimento di ‘Il Gattopardo’.

Dal 6 all’8 dicembre, inoltre, la Sala Cinematografica Vittorio De Seta, all’interno dei Cantieri Culturali della Zisa, ospiterà una rassegna cinematografica dedicata proprio al Gattobardo.

Sono molto contenta di avere attivato questo percorso per festeggiare il 50° anniversario del Gattopardo – ha affermato l’assessore al Turismo, Sport e Spettacolo, Michela Stancheris –. Credo che sia un importante riconoscimento internazionale per la cultura siciliana”.

“La mostra sarà ospitata all’interno del Palazzo Reale, simbolo di quel potere che per tanti anni è stato identificato come ‘gattopardismo’ – ha sottolineato Francesco Forgione, Direttore della Fondazione Federico II –, e darà importanti spunti di riflessione. E’ una lezione – ha concluso Forgione – che ci aiuta a guardare al passato per promuovere il cambiamento di questa terra”.