Entro il prossimo 26 febbraio dovrebbero svolgersi le elezioni del Consiglio metropolitano, l’organo collegiale che deve affiancare il Sindaco Metropolitano per la gestione della Città Metropolitana, subentrata alle disciolte province regionali. Nel caso di Palermo, essendo però previste le elezioni del Sindaco del capoluogo fra aprile e giugno, con il conseguente scioglimento anche del Consiglio metropolitano, si rischia di indire delle elezioni per un organismo che rimarrebbe in carica appena 90 giorni.

Per questi motivi il Sindaco Leoluca Orlando ha scritto alla Regione, chiedendo che si valuti di spostare le elezioni del Consiglio metropolitano in avanti.

“E’ evidente che indire delle elezioni, con i conseguenti costi amministrativi e carico burocratico che ne consegue, per un organismo dalla vita così effimera sarebbe contrario ad un principio di buona amministrazione. Un piccolo rinvio delle elezioni del Consiglio metropolitano renderebbe invece possibile avere un organismo che rimarrebbe in
carica a lungo, con un evidente risparmio per la collettività e la possibilità di avviare un percorso amministrativo credibile”.