Come in altre città d’Italia, anche a Palermo oggi il camper della Polizia di Stato, davanti al Teatro Politeama, per dare sostegno alle donne.

Il titolo dell’iniziativa è “Questo non è amore”, per significare l’importanza di individuare e denunciare comportamenti lesivi delle donne, troppo spesso messi in atto proprio da chi dice di amarle, come ex mariti o ex fidanzati.

Gli agenti hanno distribuito materiale informativo, tra cui un volantino con i recapiti delle forze dell’ordine sul quale campeggia un monito: “Non sei sola, chiamaci!”.

In piazza anche il neo questore di Palermo, Renato Cortese: “Voglio fare gli auguri a tutte le donne – dice – con l’auspicio che non ci sia più bisogno in futuro di dedicare una giornata alle donne e si possano superare tutte le forme di discriminazione che ancora oggi ci sono. L’impegno della Polizia è tangibile, e corale: quando una donna è vittima di violenza ci sono diverse articolazioni della polizia che la supportano, dall’agente che fa le indagini al medico”.

E poi: “Voglio fare un invito rassicurante – precisa Cortese – abbiate fiducia nella Polizia di Stato. Dopo la denuncia delle violenze, è vero, c’è il processo penale, che è causa di grande stress. Ma noi non vi lasciamo sole. Ci sono tanti percorsi da intraprendere per le donne, che potranno essere consigliate da colleghi dotati di grande professionalità e straordinaria sensibilità”.