La fortuna ha baciato Bonagia, popoloso quartiere della periferia palermitana. Con una schedina giocata nella tabaccheria Airone di via del Cigno per un uomo o una donna la vita è cambiata.

Un ignoto giocatore ha indovinato il 5+ al SuperEnalotto incassando 619mila euro.

Si tratta del premio più alto di questa categoria di concorso e il terzo in assoluto centrato dal SuperEnalotto da inizio anno.

Intanto il jackpot per il «6» continua a salire. Fino a sabato scorso sono stati 142 i turni a vuoto, senza cioè che nessuno abbia indovinato la sestina che oggi vale 90,3 milioni di euro. Un monte premi da capogiro, il terzo premio più alto al mondo e il sesto nella storia del SuperEnalotto.

Negli ultimi tempi la Sicilia è stata una regione particolarmente fortunata al gioco.
Nel luglio 2014 Acireale festeggiò la vittoria di una schedina da 22 milioni di euro. Cifre che possono cambiare realmente la vita, permettendo di realizzare sogni e desideri.