Dopo il Festino di luglio, i palermitani tornano a celebrare Santa Rosalia, la loro Patrona, con un ricco programma religioso di appuntamenti al Santuario di Monte Pellegrino.

Il momento più importante è senza dubbio ‘l’acchianata’ del 4 settembre, giorno della morte di Santa Rosalia: migliaia di devoti raggiungono a piedi la montagna della quale la Santuzza visse in eremitaggio per ringraziarla ed affidarle le proprie richieste di intercessione.

Tutte le celebrazioni liturgiche si svolgeranno nella tenda bianca davanti al santuario che sarà aperta dal lunedì al sabato alle ore 9.30 e alle 18.

L’arcivescovo monsignor Corrado Lorefice presiederà alle 10.30 il solenne pontificale a Monte Pellegrino, alla presenza del sindaco Leoluca Orlando. Il 3 settembre, le messe sono previste alle 11, alle 18, alle 22 e alle 24. Quest’ultima preceduta dal pellegrinaggio diocesano dalle falde di Monte Pellegrino con partenza alle ore 21, la cosiddetta «acchianata».
L’adorazione eucaristica in santuario avrà luogo dalle ore 20.30 alle ore 22.

Nei giorni successivi all’acchianata, le celebrazioni proseguiranno. Domenica 10 settembre le messe alle ore 7, 8.30, 10, 11.30, 16.30 e 18. Al termine di ogni celebrazione ci sarà la benedizione dei fidanzati. Domenica 17 settembre messe: alle 8.30, 10, 11.30, 16.30 e 18. Al termine di ogni messa ci sarà la benedizione degli sposi novelli. Domenica 24 settembre messe alle 8.30, 10, 11.30, 16.30 e 18. Al termine di ogni cerimonia ci sarà la benedizione degli sposi che celebrano il 25° e 50° anniversario di nozze.

Sabato 30 settembre e domenica primo ottobre orario continuato dalle 7 alle 23 di ogni giorno. Sabato 30 settembre benedizione dei Pellegrini podisti, ciclisti e motociclisti. Domenica primo ottobre messe alle 8.30, 10, 11.30, 16.30 e 18. Alla fine delle cerimonie ci sarà la benedizione dei bambini battezzati nell’anno.