Ancora studenti in piazza. Anche se la protesta ha allentato la presa, oggi a Palermo si annunciano nuove manifestazioni. Su Facebook, infatti, i ragazzi fanno sapere che continueranno a manifestare attraverso  blitz nelle strade adiacenti alle scuole. Ad avere aderito sono gli studenti del Marco Polo, Salvemini, Almeyda, Einstein, Libero Grassi, Fionicchiaro Aprile. Non si esclude la partecipazione di altri istituti.

Gli studenti, dunque, avrebbero deciso per la maggior parte, di non occupare le scuole e di spostare la protesta per strada.  Gli alunni dell’istituto Cannizzaro sarebbero in assemblea permanete. Da martedì a giovedì in via generale Arimondi verranno organizzate attività culturali, ma le lezioni riprenderanno regolarmente. Ogni settimana due ore verranno dedicate ad attività di protesta e una invece per consentire riunioni con il comitato studentesco.  Gli studenti avrebbero scelto questa forma di protesta per non danneggiare i maturandi.

Il Salvemini  e il Cassarà starebbero organizzando manifestazioni e blocchi stradali nelle zone limitrofe alle scuole. Autogestito anche il liceo Einstein.

Intanto gli studenti medi fanno sapere che hanno apprezzato “La nomina di Nelli Scilabra come assessore all’Istruzione e alla Formazione è il riconoscimento ad un’intera generazione, che con sacrifici, impegno, competenza e dignità vuole costruire il proprio futuro nella propria terra, da subito .Abbiamo conosciuto Nelli in questi anni, nelle aule dell’università e nelle piazze di tutta la Sicilia quando insieme abbiamo lottato. E’ stata capace – aggiungono – di portare avanti e vincere le battaglie del movimento studentesco, producendo proposta e non solo protesta. Al presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta, non possiamo che consegnare una nostra apertura di credito per le sue scelte coraggiose e libere, e soprattutto per aver avuto il coraggio di nominare assessore una giovane di 29 anni”.