Palermo può e deve diventare destinazione privilegiata di turismo matrimoniale internazionale. Ma per raggiungere un obiettivo così importante che, inevitabilmente, ha ricadute positive sotto il profilo economico, turistico e culturale, deve poter contare su professionalità e imprese altamente specializzate e pronte a competere con centinaia di altre città al mondo che ogni anno vedono incrementare arrivi e presenze, anche grazie al desiderio delle coppie di scegliere una meta diversa dalla loro città per scandire il fatidico “sì”.

Il progetto “Palermo wedding destination” sarà illustrato martedì 9 gennaio, alle 11.30, nel corso di una conferenza stampa, a Villa Niscemi, alla quale parteciperanno il sindaco Leoluca Orlando, Patrizia Di Dio, presidente Confcommercio Palermo, Alessandra Montana e Monica Balli, rispettivamente managing director e event manager della società Allumeuse Communication. Sarà presente lo chef stellato Tony Lo Coco, in qualità di interprete della cucina d’autore e sinonimo delle eccellenze territoriali da valorizzare nel segmento eventi.

L’iniziativa, promossa da Confcommmercio Palermo, in collaborazione con la società Allumeuse Communication, partner specializzato nel turismo matrimoniale e nella formazione degli operatori di settore, avrà come oggetto la presentazione dei nuovi moduli di formazione dedicati a professionisti e società che desiderano elevare le loro competenze come organizzatori di matrimoni e dei servizi ad essi dedicati.