Il bilancio è di 10 posteggiatori multati, 3 DASPO e oltre 10.000 euro di sanzioni. Una vera e propria organizzazione aveva il controllo delle zone blu nella borgata marinara, la cui fruizione era condizionata al pagamento del “caffè” al posteggiatore che deteneva il controllo dei parcheggi a pagamento, ciascuno per la propria zona “di competenza”.

Ieri mattina Via Mondello, Via Piano Gallo, Viale Regina Elena, Via Glauco, Via Principe di Scalea sono state controllate da 3 pattuglie del Nucleo Vigilanza Trasporto Pubblico. L’operazione, programmata secondo un piano d’intervento stilato dai vertici del Comando di Polizia Municipale per il contrasto al fenomeno dei posteggiatori abusivi, ha dato dei buoni risultati.

Ai dieci posteggiatori è stata elevata la sanzione amministrativa di 1000 euro ciascuno. Tre dei dieci posteggiatori, A.C. di anni 30, G.O. di anni 20 e G. L.C. di anni 58, sono stati fermati in Via Piano Gallo in prossimità del capolinea dell’AMAT e, considerato che la nuova normativa prevede l’emissione del DASPO per “chi impedisce la libera accessibilità o fruizione di aree e infrastrutture pubbliche”, a loro carico sono stati emessi i decreti di allontanamento, oltre che le ulteriori sanzioni di 100 euro.

Mercoledì scorso a Mondello, nell’ambito della stessa operazione, erano stati sanzionati 4 posteggiatori. Nei giorni scorsi a palermo, a ridosso della stazione centrale, inverce, era finita a coltellate fra un parcheggiatore abusivo e un marito geloso.

Gli agenti del Nucleo Vigilanza Trasporto Pubblico hanno constatato l’assenza dei posteggiatori segnalati, che evidentemente hanno rispettato l’ordinanza di allontanamento, ma ne hanno identificato un altro, che probabilmente si era sottratto al controllo il giorno precedente. All’uomo, M.M. di anni 29, sono state elevate due sanzioni per un totale di 1100,00 euro, trovandosi al capolinea AMAT, è stata emesso l’ordine di allontanamento per 48 ore, come prevede la normativa recentemente approvata.

I controlli proseguiranno sia a Mondello che nelle altre zone della città, con priorità per le borgate marinare.