I Carabinieri hanno arrestato Filippo Mineo, 24 anni, con l’accusa di ricettazione e resistenza a pubblico ufficiale. Il giovane è stato sorpreso mentre cercava di nascondere in un magazzino dello Zen 2 a Palermo circa 600 chili di rame. È stato il responsabile di una ditta di demolizioni a presentarsi in caserma e denunciare il maxi furto di rame.

I carabinieri iniziano le ricerche concentrandosi sui padiglioni dove vivono alcuni uomini che erano stati già sorpresi a rubare l’oro rosso. Qui hanno trovato Mineo che stava sistemando i cavi dentro alcuni sacchi. Una volta scoperto ha tentato la fuga spintonando i carabinieri che dopo averlo bloccato sono finiti al pronto soccorso. Il rame è stato restituito al proprietario.

Il giovane ha trascorso la notte ai domiciliari. Il giudice, dopo la convalida dell’arresto, ha disposto i lavori socialmente utili per 30 giorni per la resistenza, mentre per la ricettazione il processo è stato rinviato a data da destinarsi.