Sgombero in corso in via Anwar Sadat, 60, a Palermo, di una famiglia con un minore di 15 anni malato terminale e in dialisi, che occupa abusivamente un immobile.

“Nell’ultimo mese questo ragazzo. ha perso 17 chili. Non ci risultano interventi di supporto o alternative prospettate alla famiglia, composta da marito e moglie e due figli minorenni – dichiara Zaher Darwish, segretario del Sunia di Palermo – Quello che riguarda la famiglia Gandolfo è un caso complicato, che si conosce da tempo. Il ragazzino, Giovanni, sta a letto, ha metastasi in tutto il corpo. Per questo non è umano il silenzio assordante dell’amministrazione comunale. L’assessore Ciulla, che abbiamo chiamato, e il sindaco devono intervenire per tutelare il minore e la famiglia”.

La famiglia 9 mesi fa ha occupato un appartamento di una palazzina in via Sadat che necessita di interventi di ristrutturazione. Lo sgombero previsto per oggi. Sul posto ci sono polizia e carabinieri.

“Il Comune si faccia immediatamente carico della situazione e trovi una sistemazione abitativa per la famiglia – tuona Stefania Munafò della segreteria palermitana del Pd – non è accettabile che i servizi sociali non siano in grado di dare risposte ad una simile emergenza. Se non è disponibile un immobile da assegnare a questa famiglia si ricorra all’assistenza presso un qualsiasi albergo cittadino fino alla soluzione del problema”