La prima rata semestrale della Tares, la nuova tassa sui rifiuti che sostituisce la Tarsu, i palermitani la pagheranno a luglio.

“Gli uffici stanno lavorando a parametri e coefficienti da applicare per il 2013 – dichiara il presidente della Commissione consiliare bilancio, Francesco Bertolino, dopo l’incontro con i responsabili degli uffici del settore tributi -, e salvo ulteriori modifiche da parte del governo nazionale il Comune predisporrà a breve la bozza di regolamento con le nuove tariffe, che saranno vincolate a differenti criteri rispetto a quelli previsti per la Tarsu, che era basata principalmente sui metri quadri dell’appartamento”.

Tra i nuovi parametri, la Tares inserisce il numero di componenti del nucleo familiare.

“Considerando che il bilancio di previsione dovrà essere approvato entro il 30 giugno e la prima rata dovrà essere pagata a luglio – prosegue Bertolino – dovremo approvare al più presto il nuovo piano Tares. Per questo motivo abbiamo concordato con la dirigente responsabile del settore tributi del comune di convocare una nuova seduta per fine febbraio e fare un prima valutazione della bozza di regolamento in via di elaborazione”.