E’ una donna tenace e determinata. Si è imposta di costruire un percorso sulla memoria del marito e dei suoi colleghi che hanno perso la vita insieme a Giovanni Falcone e Francesca Morvillo e c’è riuscita insieme al supporto di tanti amici e dei suoi figli. Parliamo di Tina Montinaro, la moglie del caposcorta di Giovanni Falcone.

Oggi con il giardino della memoria di Capaci e con l’esposizione su quei luoghi della carcassa, custodita in una teca, della macchina esplosa in autostrada in quel funesto 23 maggio si completa un percorso di impegno che non terminerà certamente però oggi.

Riproponiamo una intervista a Tina Montinaro che Blogsicilia ha realizzato nel 2011. tante erano le proposizioni all’epoca che oggi sono diventate realtà. Sono passati 6 anni ma Tina Montinaro non si è fermata. Da guardare e condividere questa intervista in cui la generosa moglie del caposcorta di Falcone di concede in un colloquio informale e appassionato.