E’ stata presentata al Circolo della Vela Sicilia, la XIII edizione della Palermo-Montecarlo, la regata velica d’altura organizzata dal Circolo della Vela Sicilia con lo Yacht Club de Monaco e lo Yacht club Costa Smeralda. Introdotti dal presidente del Circolo della Vela Sicilia, Agostino Randazzo, hanno parlato Vincenzo Piombo della Capitaneria di Porto, Francesco Ettorre presidente nazionale della FIV, Emanuele Bruno Console del principato di Monaco e l’assessore comunale alle politiche giovanili e attività sociali Giuseppe Mattina.

Metà della flotta è internazionale, a testimonianza del grande fascino di questa regata, che cresce ogni anno.
Le barche più attese sono la monegasca Malizia II di Pierre Casiraghi e l’americana Lucky di Byron Ehrhart.

La regata, che partirà lunedì (21 agosto) alle 12 dal golfo di Mondello, potrà essere seguita scaricando l’App Yb-races.
La Palermo-Montecarlo, organizzata dal Circolo della Vela Sicilia in collaborazione con lo Yacht Club de Monaco e lo Yacht Club Costa Smeralda, si conferma come una delle regate più attese della stagione estiva, l’unica che prende il via dalle calde acque di Palermo e conduce la flotta fino a Monaco, risalendo tutto il Mediterraneo per quasi 500 miglia non-stop.

Saranno 44 nell’edizione numero XIII le barche sulla linea di partenza lunedì 21 agosto, di cui 20 straniere in rappresentanza di 9 Paesi: USA, Monaco, Germania, Polonia, Gran Bretagna, Francia, Russia, Ungheria e Italia (con 24 iscritti). Tra queste 6 Maxi, che saranno ancora una volta protagoniste e cercheranno di strappare il record della ragata a Esimit Europa 2, che lo ha stabilito nel 2015 in 47 ore, 46 minuti e 48 secondi. A Palermo ci sarà anche il Presidente della Federazione Italiana Vela Francesco Ettorre, a testimonianza dell’attenzione verso l’evento da parte dei vertici federali.

BARCHE SICILIANE Oltre a Buena Vista, ci sono tre barche palermitane che si daranno grande battaglia. Sono Donna Rosa della Lega Navale Italiana di Palermo, che porta un messaggio di solidarietà a chi è meno fortunato e sta conducendo la battaglia contro il cancro, S.H.A.D.O. di Ninni Adamo, che corre per la Società Canottieri Palermo così come Wireless. Chi la spunterà?